• salone111
  • oleandro
  • 4
  • slide1
  • slide2
  • slide3
  • slide4
  • slide5
  • slide
  • carta

Celebrazioni estive
(luoghi e orari)

A partire da domenica 30 giugno e per tutto il periodo estivo fino al 1 settembre compreso la celebrazione domenicale si alternerà nelle tre parrocchie secondo il calendario sotto riportato: si terrà quindi una unica celebrazione con inizio sempre alle ore 11,00.

30 giugno: Malandriano ore 11,00
7 luglio: Marano ore 11,00
14 luglio: Porporano ore 11,00
21 luglio: Malandriano ore 11,00
28 luglio: Marano ore 11,00
4 agosto: Porporano ore 11,00
11 agosto: Malandriano ore 11,00
15 agosto: Marano ore 11,00
18 agosto: Porporano ore 11,00
25 agosto: Malandriano ore 11,00
1 settembre: Marano ore 11,00

La celebrazione del sabato sera delle 17,30 riprenderà il primo sabato di ottobre.

Chi è costui
(23 giugno: XII tempo ordinario)

In quel giorno, venuta la sera, Gesù disse ai suoi discepoli: «Passiamo all’altra riva». E, congedata la folla, lo presero con sé, così com’era, nella barca. C’erano anche altre barche con lui. Ci fu una grande tempesta di vento e le onde si rovesciavano nella barca, tanto che ormai era piena. Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva. Allora lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t’importa che siamo perduti?». Si destò, minacciò il vento e disse al mare: «Taci, calmati!». Il vento cessò e ci fu grande bonaccia. Poi disse loro: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?». E furono presi da grande timore e si dicevano l’un l’altro: «Chi è dunque costui, che anche il vento e il mare gli obbediscono?»
(Mc 4,35-41)

Ascolta le omelie

Meditazione cristiana
(Padre John Main)

Siediti. Stai seduto immobile con la schiena dritta. Chiudi gli occhi delicatamente. Poi interiormente, in silenzio, comincia a recitare una sola parola – una parola sacra o mantra. Si consiglia l’antica preghiera cristiana “Marànathà”. Recitala scandendola in quattro sillabe di eguale lunghezza. Respira normalmente e metti tutta la tua attenzione alla parola, ascoltala mentre la pronunci, in silenzio, con delicatezza, fedelmente e soprattutto – semplicemente. l’essenza della meditazione è la semplicità. ripeti il mantra per tutta la meditazione e giorno dopo giorno. non visualizzare nulla ma ascolta la parola mentre la dici. lascia andare tutti i pensieri (anche i buoni pensieri), le immagini e altre parole. non combattere le distrazioni, ma lasciale andare pronunciando la parola fedelmente, con delicatezza e attenzione e ritorna ad essa immediatamente se ti accorgi di aver smesso di ripeterla o se l’ attenzione sta vagando altrove. Silenzio significa lasciare andare i pensieri. Quiete significa lasciare andare ogni desiderio. Semplicità significa lasciar andare l’auto-analisi. Medita due volte al giorno tutti i giorni. Questa pratica quotidiana richiederà del tempo per progredire.

Leggi tutto
assemblea domenicale

Orari celebrazioni

Domenica
ore 11,00 (vedi orari estivi in home page)
Sabato
ore 17,30 (sospesa giugno, luglio, agosto e settembre)

Buttura

Benedizione salone

Il vescovo Monsignor Enrico Solmi benedice e inaugura il nuovo salone parrocchiale.
Guarda il Video e le Foto

Buttura

Scuola della Parola

Giovedì 11 aprile ore 21: "Insegnaci a pregare", il Padre nostro (Ferdinando Bizzarri)
Giovedì 18 aprile ore 21: La donna nella bibbia e nella chiesa (Luciano Carpi)
Vai alle Registrazioni audio

Manuductio al cristianesimo

Storia della chiesa

Origini della chiesa ed elenco parroci della Pieve di Porporano
Visualizza